Top

#FIGHTIPF: al via la campagna d’informazione sulla fibrosi polmonare idiomatica

La Fibrosi Polmonare Idiopatica (IPF) è una grave patologia che colpisce il delicato tessuto dei polmoni. Un polmone sano si presenta morbido ed elastico per facilitare la respirazione. Quando però viene colpito da IPF il tessuto polmonare si danneggia, e col tempo si cicatrizza. Tale processo è denominato “fibrosi”. Una volta che il tessuto polmonare è danneggiato dal graduale processo cicatriziale, purtroppo, non è più possibile recuperarlo.
Si tratta di una patologia rara e per la maggior parte delle persone sconosciuta, tuttavia colpisce oltre un milione di persone al mondo.

L’IPF comporta problemi respiratori. Il graduale ispessimento del tessuto polmonare rende la respirazione sempre più difficoltosa. Chi è affetto da IPF è soggetto a forte tosse cronica e si stanca facilmente. Col progredire della malattia risultano difficili anche attività giornaliere che prima si svolgevano senza problemi.
Ogni individuo vive la malattia in modo differente, per questo non è possibile fare una prognosi su come la malattia potrà evolvere: il suo decorso potrebbe seguire un lento e costante percorso, in altri casi invece i pazienti potrebbero aggravarsi velocemente.
Ma quando si è affetti dall’IPF, il trattamento giusto e il sostegno da parte di medici, personale sanitario e anche delle persone care, possono aiutare il paziente a convivere al meglio con la propria condizione. Da qui nasce la necessità di giungere in tempi brevi a una diagnosi completa e corretta della malattia. Una volta cominciato il processo di cicatrizzazione del polmone, non si può più tornare indietro: l’IPF è irreversibile, ma esistono farmaci e terapie che possono rallentarne il decorso. È fondamentale salvaguardare la salute dei tessuti polmonari il più a lungo possibile. Ecco perché bisogna discutere con il proprio medico sui possibili trattamenti e scoprire quello più adatto al proprio caso.

#FightIPF, la campagna creata da Roche, grazie al sostegno dell’Intergruppo Parlamentare per le Malattie Rare e delle Associazioni pazienti presenti in Italia, si prende carico di informare il più possibile sull’IPF per generare comprensione sulle difficoltà e sulle sfide di chi convive ogni giorno con questa grave malattia. Centro dell’attività, sostenuta da AMA Fuori Dal Buio Onlus, Associazione Morgagni Malattie Polmonari, Profondi Respiri Onlus, RespiRare Onlus, Un Respiro di Speranza Onlus, Unione Trapiantati Polmone di Padova Onlus, Un Soffio di Speranza il Sogno di Emanuela Onlus, è il sito www.fightipf.it, la piattaforma online di informazione che riunisce in un unico spazio digitale pazienti e medici specialisti; uno spazio virtuale contenente informazioni su cosa significhi essere affetti da IPF, sulle opzioni terapeutiche disponibili e anche una guida per supportare i pazienti a creare un legame più forte con il proprio medico curante. Tantissime, a questo proposito, sono anche le testimonianze, presenti sul sito, di alcuni pazienti: persone che condividono la propria condizione per aiutare chi come loro è affetto da questa patologia.

Punto di partenza della campagna è il video “#FightIPF: un canto emozionante per resistere alla malattia” in cui un fervente coro composto da figli e nipoti di pazienti affetti da IPF intona la canzone Fight Song della cantante Rachel Platten. Un canto di supporto, per dare forza e sostegno ai propri cari, per scacciare tutte le cose negative e affrontare la malattia con tutto il supporto possibile.

Buzzoole

Share

No Comments

Post a Comment