Top

Epatice C: il 2017 sarà l’anno della svolta

Analizzare le diverse tecnologie disponibili, organizzando nuovi filoni di ricerca, confrontandosi con stakeholder nazionali e regionali, per produrre valutazioni economiche e di Hta basate sull’evidenza e su un metodo rigoroso, che possano aiutare i decisori a prendere iniziative consapevoli su investimenti importanti in termini di tecnologie e farmaci. Come per l’epatite C, per la quale il 2017 dovrà essere l’anno della svolta. Con questi obiettivi prende il via il ‘Sesto workshop di economia e farmaci in epatologia (Wef)’, che vede coinvolti i massimi esperti nazionali, utilizzando il metodo Health Technology Assessment.

“Dopo cinque edizioni, i risultati raggiunti dal gruppo di lavoro sono stati significativi – spiega Americo Cicchetti, professore di Organizzazione aziendale, facoltà di Economia, Università Cattolica del Sacro Cuore – numerose sono le pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali, audizione in Aifa come esperti indipendenti della patologia, incontri in Senato e in Congressi scientifici”. “Promuovere, definire, valutare e valorizzare l’innovazione terapeutica – dice Mario Melazzini, presidente Aifa – rappresenta da sempre una priorità strategica per l’Agenzia italiana del farmaco. La sfida che oggi siamo impegnati ad affrontare è quella di bilanciare il diritto all’accesso rapido e omogeneo ai farmaci realmente innovativi, con la sostenibilità economica per il sistema”

Share

No Comments

Post a Comment